Il Centro TIAMA é un servizio de


Psicoterapia individuale

Esperienze sfavorevoli infantili: l'approccio clinico

 

di Marinella Malacrea
Neuropsichiatria infantile, psicoterapeuta, responsabile attività clinica Centro TIAMA, responsabile tecnico scientifico Progetto Equal TIAMA (IT-G2LOM-023)

 
Capitolo 1 - Guarire é possibile

1. La ricerca
Quando le esperienze sfavorevoli infantili hanno dato luogo a funzionamenti post traumatici, di fronte a un quadro grave, in cui i modelli operativi disfunzionali appaiono così coesi e rigidi e le reazioni neurofisiologiche correlate così potenti e automatiche, quali sono le prospettive ragionevoli di guarigione?
Anche su questo punto è proficuo rivolgersi agli studi scientifici sullo sviluppo infantile per cercare fondate aperture. >>>


2. Le tappe della guarigione

Pur nella grande articolazione possibile delle operazioni terapeutiche, potremmo individuare alcune fondamentali domande delle vittime, a cui è necessario trovare risposta. >>>


3. Il modello ecologico dell'intervento

La violenza è il risultato di una complessa interazione di fattori individuali, relazionali, sociali, culturali e ambientali. Capire in che modo questi fattori sono rapportabili alla violenza è uno dei passi più importanti in un approccio di salute pubblica al problema della prevenzione della violenza.
Il “modello ecologico” considera quattro aree concentriche interagenti nell’eziologia e nella riparazione del danno >>>


4. Intervenire sul piano clinico

Il ‘modello ecologico’ trova riscontro nelle più recenti conoscenze psicologiche circa i funzionamenti post traumatici e gli strumenti per modificarli positivamente: diventa così una valida indicazione anche nel campo degli interventi più propriamente terapeutici.
Infatti la cura, nelle situazioni di trauma infantile, non può che articolarsi intorno a due pilastri sinergici: >>>

  • la psicoterapia: finalizzata in primo luogo ad agire sul sistema dei significati, cambiando le ‘lenti’ con cui viene letta l’esperienza. >>>
  • l’esperienza riparativa: è una sfida ai modelli operativi distorti attraverso la proposta di reali altri modelli di pensiero e comportamento mediati da adulti che possano diventare interlocutori per sani legami di attaccamento. >>>

Purché la salda premessa sia l’approfondita conoscenza dei funzionamenti post traumatici ne consegue grande libertà nell’utilizzo di tecniche e formati, da guardare come strumenti duttili, funzionali agli obiettivi da raggiungere: bisogna poter fare, ovviamente con adeguata competenza, “tutto ciò che serve” (approccio multimodale). >>>



Capitolo 2 - L'esperienza terapeutica del Centro TIAMA


1. I soggetti

L’attività in ambito clinico si è concentrata sui soggetti minori abusati sessualmente.
Vale la pena di riportare quanto sinteticamente descrive del fenomeno la “Dichiarazione di consenso in tema di abuso sessuale all’infanzia” >>>


2. L’operatività del Centro TIAMA

Lo staff di professionisti che opera all’interno del Centro ha alle spalle una esperienza molto lunga (per alcuni anche venticinquennale) nell’intervento a favore dei bambini abusati e maltrattati.
I modelli teorici di riferimento >>>


3. Il valore aggiunto del Progetto TIAMA

Il trattamento di minori vittime di abuso sessuale all’interno del Progetto ha riguardato finora 54 bambini.
Abbiamo integrato alle tradizionali tecniche psicoterapeutiche metodi riconosciuti come particolarmente validi nelle situazioni di trauma infantile: >>>