Il Centro TIAMA é un servizio de


Società

Interventi a livello di macrosistema

Nella rete istituzionale

  • interventi di ‘rete', per l'integrazione tra istituzioni e discipline
  • counseling su presunte situazioni di maltrattamento e abuso
  • consulenza e supervisione per operatori psico-socio-sanitari ed educativi
  • assistenza psicologica e legale ai minori nei percorsi giudiziari civili e penali

Il minore vittima di maltrattamento e/o abuso sessuale può essere coinvolto in diverse esperienze giudiziali che hanno tempi ed obbiettivi di breve periodo differenti.

Tra i diversi contesti giudiziari possibili si deve ricordare:

1.    Procedimento civile di volontaria giurisdizione avanti il Tribunale per i Minorenni ai sensi degli artt. 330 e ss c.c. (sospensione e decadenza della potestà)

2.    Procedimento civile di volontaria giurisdizione avanti il Tribunale per i Minorenni ai sensi degli artt.317 e ss. c.c. (affidamento del minore ad uno dei genitori non coniugati)

3.    Procedimento civile di separazione legale dei coniugi avanti il Tribunale Ordinario

4.    Procedimento civile di nomina del tutore (artt. 343 e ss., c.c.)

5.    Procedimento penale di repressione del reato di cui sono stati vittima

A questi si devono sommare i procedimenti cautelari per l'adozione di misure d'urgenza.

L'accompagnamento giudiziario del minore vittima di una situazione di maltrattamento e/o abuso sessuale ha come obiettivi:

 

1.    la predisposizione delle condizioni necessarie all'esercizio dei diritti del minore:

-       ad essere informato circa le la portata delle esperienze giudiziali che lo attendono

-       ad essere informato circa le conseguenze giuridiche delle proprie azioni in giudizio

-       ad esprimere la propria opinione nei diversi contesti giudiziari in cui viene coinvolto

2.    la costruzione di una sintesi circa le diverse esperienze in giudizio del minore al fine coordinare le diverse le diverse azioni proponibili in modo coerente e conforme all'interesse del minore

3.    creare uno scambio virtuoso di informazioni con chi si occupa dell'accompagnamento pedagogico e con chi si occupa dell'accompagnamento clinico del minore.

4.    scongiurare, per quanto possibile, che le esperienze giudiziarie costituiscano una nuova occasione di vittimizzazione

 

Il modello di accompagnamento giudiziario TIAMA viene effettuato da una equipe multi-disciplinare (consulente legale, assistente sociale, psicologa). Esso intende realizzare, attraverso la costruzione di una rete che coinvolge i diversi professionisti (psicologi, avvocati esperti delle differenti materie, assistenti sociali, neuropsichiatri) che a vario titolo si occupano del minore, un contesto favorevole al benessere del minore ed alla riparazione del trauma.

Nell'ambito di tale accompagnamento, ed in particolare del perseguimento degli obiettivi di cui ai punto 1. a.,b.,c. e 3., l'equipe TIAMA intende individuare alcuni sussidi da utilizzare per l'informazione del minore e di chi si occupa del suo accompagnamento pedagogico. A tal fine l'equipe TIAMA ritiene utile conoscere e valutare le esperienze effettuate all'estero in tale campo. L'esame degli strumenti informativi stranieri, studiati e realizzati con diversi gradi di interattività, consentirà di pensare uno strumento informativo da adeguare al contesto giudiziario italiano.

In particolare l'equipe TIAMA intende realizzare uno strumento per l'informazione del minore con età compresa tra i 4 e gli 11 anni, uno strumento diretto ai minori con età compresa tra i 12 ed i 18 anni ed uno strumento diretto agli adulti protettivi, siano essi i genitori protettivi, l'ente affidatario o gli educatori di Comunità.

Tali strumenti sono pensati come un valido sussidio da utilizzare nell'applicazione del modello di accompagnamento giudiziario TIAMA.

  • consulenza legale per operatori psico-socio-sanitari ed educativi in materia di diritti dei minori e procedure giudiziarie
  • attività di ausiliario alla Autorità giudiziaria

Attività per la diffusione delle conoscenze e delle competenze

  • formazione
  • prevenzione
  • sensibilizzazione
  • documentazione
  • ricerca